Per tradurre non basta sapere l’inglese

Due settimane fa ho visto su Twitter un post che chiedeva di condividere le priorie unpopular opinion sul mondo dell’editoria. Mi è preso l’immediato raptus polemico tipico di chi sa di aver studiato anni per fare un lavoro sottopagato. Sia chiaro, non ce l’ho in particolare con le booktuber che hanno tradotto libri (e non…

2020: A Year in Books

For many, 2020 has been a great year for reading, with lots of free time inside and a greater need for escapism. For me, 2020 has been the equivalent, reading-wise, of those small Allen keys you get in IKEA flatpacks: useful at the time, but entirely replaceable. I have admittedly read some fantastic books, starting…

5 Obiettivi di lettura per il 2021

Nel 2020 ho letto poco, con difficoltà, e solo una manciata di libri veramente belli. Questo un po’ perché sono stata impegnata in altro – trovare un nuovo lavoro, trasferirmi, questa cosa chiamata pandemia – un po’ perché mentalmente, come si dice, c’ero poco. E va bene così, non ho intenzione di flagellarmi, però vorrei…

6 Consigli lampo per Natale

Vi siete ricordati all’ultimo momento che non avete un regalo per il cugino della prozia della parrucchiera di vostra sorella? Nessun problema, vi lascio sei consigli lampo per rendere felice chi vi sta intorno con un libro! Come sempre ho cercato di pensare alle tipologie di persone più comuni che tutti noi abbiamo sulla lista…

A literary day trip to Exeter

Days are getting shorter, restrictions are getting (slightly) lighter, a vaccine might be in sight. Whether you want to start taking some (socially distanced, COVID-conscious) trips at the weekend, or you’d like to daydream about a future where we’ll be able to roam the Earth free once again (yes, well, Brexit-permitting – Godwhyisitallsodepressing?) here is…

2020 Mid-Year Book Tag

Internally, I feel like that .gif of Michael Scott from the Office where he screams, “Everyone stay f*cking calm!”. Externally, I feel fiiine. It’s July in a few days. I’s fine. I’m fine. A month ago I decided to change my reading goal for this year from 40 to 30. I had only read 5…

Ho comprato dei libri per la prima volta in due anni

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana, questo blog era nato con un intento ben preciso: dimostrare che è possibile parlare di libri online senza necessariamente potersi permettere tutte le nuove uscite a prezzo pieno. Al tempo (A) ero una studentessa squattrinata e (B) vivevo in Italia dove sembra che i libri vengano copiati…

TraDuco #2: Perché la terra dei calchi è la terra dei calchi

Quante volte in un libro (magari nel’ultimo YA tanto in voga sull’internets *ahem*), avete letto l’aggettivo “fottuto”? Qual è l’ultima volta che avete usato l’aggettivo “fottuto” nella vita reale, come coloritura spregiativa? Ecco. Benvenuti alla prima sessione di terapia di gruppo per chi non sopporta i calchi di traduzione. Mettetevi comodi, o forse è il…

Aggiornamenti dalla Vostra amichevole amante della traduzione di quartiere

Premessa: se volete saltarvi il pippone esistenziale e passare direttamente agli aggiornamenti, scrollate fino al micino birichino! Questo post vuole essere una risposta alla domanda: ma io non dovevo parlare di traduzione? Eh sì, le mie intenzioni iniziali erano quelle di usare questo blog per parlare sì di libri, ma soprattutto di libri in traduzione,…

My #ReadingRush TBR

This year I finally decided to take part in The Reading Rush (formerly known as BookTubeAThon), mainly because I’m profoundly masochistic. Just kidding! It’s because I love reading!